Home > Tradizioni > Come eravamo > Il terrore alle scuole elementari: ' li spalummt '

Il nome, che gli addetti ai lavori attribuivano alloggetto in questione, non aveva proprio nulla a che vedere con la sacralit e la ratio, forse era solo il pretesto per giustificare una violenza gratuita e istituzionalizzata (le punizioni corporali nella Scuola Elementare erano previste dalla normativa del tempo e gli stessi genitori la incoraggiavano, interpretando come diceva il detto: Mazz e panll fann li figli bbll! Panll e senza mazz fann li figli pazz! = La fermezza giova ai ragazzi! Senza nessun freno i ragazzi si sbandano!).

Di tali metodi coercitivi si faceva, addirittura, abuso: ricordo di compagni con le mani gonfie a causa dei colpi sferrati sulle mani con quella famigerata stecca di legno.

Il solo vedere quegli insegnanti incuteva (allora si diceva) rispetto, ma era  paura bella e buona, da farsela addosso: si cercava di non incontrarli, nemmeno casualmente, per i corridoi della scuola o per strada e, quando ci appariva inevitabile, eravamo assaliti da imbarazzo e rossore. Ho avuto la fortuna di non frequentare classi dove operavano quei  fustigatori.
 

Personalmente serbo un caro ricordo del maestro delle Elementari, era Giuseppe Petruzzelli di Foggia, grande uomo non usava li spalummt !

Adesso, sotto certi aspetti, le cose sono cambiate, ma i ragazzi in quanto a violenza, purtroppo, ne subiscono tanta e di pi grave: tralasciando quella trasmessa per immagini, che non da sottovalutare, mi riferisco alla cronaca quotidiana che riporta notizie aberranti, dentro e fuori la famiglia. Sevizie di ogni genere, assassini, pedofilia ed altre efferatezze.

La Scuola, ci mancherebbe, stata, come lo tuttora, palestra di vita e di sapere, ed ha contribuito e contribuisce, in modo incisivo, alla formazione  morale e culturale di tante generazioni.


Fonte:
- Cumm jucamm na vot ( Giochi e tradizioni Ascolane ) di Franco Garofalo
-
vetrinavintage.com/bacchetta-maestro-di-scuola/
-
it.wikipedia.org/wiki/Punizioni_corporali_nelle_scuole


Ascoli Satriano, visitando il borgo -  web design by Piero Pota   ( www.ascolisatrianofg.it )