Home > Chiesa AscolanaVescovi > 1901 - Angelo Struffolini

Angelo Struffolini nacque a Piazza, in passato parte di Gargani, località del comune di Roccarainola (NA), l’8 novembre 1853. Dottore in Teologia e Diritto Canonico, forse influenzato da padre Tommaso Lanza, suo conterraneo e generale della Congregazione dei Dottrinari, entrò a far parte della congregazione dei preti secolari della dottrina cristiana, della quale doveva diventare segretario generale. Fu professore di Lettere dei Chierici religiosi. Dall’arcivescovo di Foggia fu nominato canonico onorario di quella insigne cattedrale. Da Leone XIII° fu elevato al soglio episcopale delle due diocesi riunite di Ascoli Satriano e Cerignola in data 15 aprile 1901; e fu consacrato a Roma il 28 aprile di quello stesso anno dal cardinale Francesco Cassetta, e il 6 ottobre 1901 entrò in Ascoli Satriano. Il suo servizio episcopale alle due diocesi durò per quattordici anni, durante i quali ebbe modo di divulgare le nozioni di Diritto Canonico di cui era dotto. Molte furono le lettere pastorali che indirizzò al clero e al popolo di Ascoli Satriano e Cerignola: Del modernismo e delle ultime disposizioni disciplinari della Santa Sede l’8 dicembre 1903; Il grande nemico delle famiglie: la cattiva stampa, in occasione della quaresima del 1910, con la quale stigmatizzava l’azione deleteria della cattiva stampa sotto la triplice forma del romanzo, del giornale e dell’almanacco; La massoneria, in occasione della quaresima del 1912, con la quale metteva in guardia il popolo dal pericolo che questa setta costituiva per la comunità cristiana. A causa delle pessime condizioni di salute, rinunziò alle diocesi di Ascoli Satriano e Cerignola nel settembre 1914. Morì a Roma il 30 marzo 1917.

       


 


Ascoli Satriano, visitando il borgo -  © web design by Piero Pota   ( www.ascolisatrianofg.it )