Home > Chiesa AscolanaVescovi > 1987 - Vincenzo D' Addario

Vincenzo D’Addario è nato l’8 maggio 1942 nel comune di Pianella (Pescara). Dopo aver compiuto gli studi nel Seminario vescovile di Penne e nel Pontificio Seminario Regionale di Chieti, è stato ordinato sacerdote il 26 giugno 1966 da mons. Antonio Jannucci. Per oltre quindici anni ha insegnato Religione nel Liceo classico di Pescara. Per dodici anni segretario vescovile, per otto pro vicario generale, e per un anno e mezzo vicario generale dell’archidiocesi, ha acquistato esperienze in ogni campo della vita diocesana. Con Bolla dell’11 aprile 1986 veniva nominato vescovo coadiutore delle diocesi di Ascoli Satriano e Cerignola, con diritto di successione, affiancando l’ordinario, mons. Di Lieto, gravemente infermo. L’ordinazione avveniva il 5 giugno 1986 nella chiesa dello Spirito Santo di Pescara. L’insediamento in Ascoli Satriano aveva luogo il 28 giugno 1986, e in Cerignola il 29 successivo, festa di san Pietro, compatrono della città. Il 13 marzo 1987, compiuto il 75° anno di età, mons. Mons. Di Lieto rassegnava definitivamente le sue dimissioni e pertanto mons. D’Addario assumeva pienamente la titolarità della diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano. Fra i momenti più importanti del suo episcopato nella diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano, fu la visita compiuta in Capitanata, dal Sommo Pontefice Giovanni Paolo II° nel maggio 1987. Con Bolla del 2 giugno 1990, mons. D’Addario fu trasferito all’arcidiocesi di Manfredonia-Vieste. Nominato vescovo di Teramo-Atri il 24 agosto 2002, ha iniziato il suo servizio episcopale il 19 ottobre dello stesso anno, con una solenne concelebrazione nella Cattedrale di Teramo. Morì il 1° di Dicembre del 2005 nella diocesi di Teramo-Atri dove era vescovo.

 
 


Ascoli Satriano, visitando il borgo -  © web design by Piero Pota   ( www.ascolisatrianofg.it )